1985

Quando io stavo per compiere tre anni gli U2 avevano da poco pubblicato uno dei loro dischi più belli: Unforgettable fire, Gorbachev divenne primo ministro in URSS, la Nintendo lanciò sul mercato la sua prima consolle, nacquero Wayne Rooney — uno dei più bravi giocatori della mia squadra del cuore inglese, il Manchester United — e la mia prima vera ragazza sulla faccia della Terra: Chiara, una delle persone più intelligenti che io abbia mai conosciuto nella mia vita.

I tormenti dell’anima e la redenzione di Delitto e Castigo

In questi giorni di fine autunno, con le temperature sempre più basse e il clima poco clemente, non è affatto una cattiva idea riuscire a trovare il tempo per sedersi e rileggere un classico. Questa settimana ho scelto per voi Delitto e Castigo di Fedor Dostoevskij, romanzo pubblicato nel 1866 ed uno dei primi a rendere famoso il celebre narratore russo, forse ancora oggi uno tra i più noti e popolari grazie al suo modo di riuscire a sostenere, in questo caso, una vicenda a sfondo poliziesco che regala grandi momenti di tensione ed effetto.

Il primo libro di Cara Delevingne: Mirror mirror

Cara Delevingne è la donna più bella del mondo. Credo. Ma comunque ha anche tante altre qualità, come saper suonare, cantare e scrivere.
Quest’anno ha pubblicato il suo primo libro, una storia per Young adult che non brilla certo per originalità, ma che racconta benissimo il disagio dei giovani emancipati di oggi al suono delle band della scuola e al ritmo dei social network.

Revolutionary Road, un capolavoro americano

In molti mi avevano consigliato di leggere Revolutionary Road di Richard Yates. Ho sempre rimandato, dando per assodato che sarà sicuramente una buona lettura, da intraprendere poi, d’estate, nei periodi di svago e di più libertà.
Poi ho visto la nuova edizione del libro allo stand della Minimum Fax al Pisa Book Festival e mi sono destato dal mio torpore letterario acquistando a scatola chiusa proprio questo romanzo assieme ad una raccolta di racconti dello stesso autore intitolata 11 solitudini che però, al momento, giace ancora nella mia libreria in attesa di essere sfogliata.